Il viaggio a Lugo dei gemelli irlandesi del rugby di Wexford

La squadra di rugby dei Wexford Wanderers, provenienti dalla città che il 3 maggio sarà ufficialmente gemellata con Lugo, era arrivata giovedì 11 aprile con un gruppo di 27 persone ricco di  entusiasmo e un pizzico di curiosità.

Il feeling con gli atleti e i dirigenti di Lugo Rugby si è cementato già dai primi brindisi a base di birra o vino rosso.

Gli amici irlandesi sono stati accolti in municipio dall’Ass. Ombretta Toschi, dal presidente del Lugo rugby Vincenzo Coletta, dal presidente dell’ass. gemellaggi Fabrizio Lolli e dal direttore del Museo Baracca Daniele Serafini.

https://picasaweb.google.com/108307457360107587732/WexfordWanderersInRoccaALugo?authuser=0&feat=directlink

Sabato 13 aprile, presso il campo di Rossetta,  c’è stata la sfida con la selezione di Lugo. Inutile dire che il tasso tecnico degli ospiti ha dominato la partita ma è stata comunque una bellissima occasione per ammirare del buon rugby.

https://picasaweb.google.com/108307457360107587732/WexfordWanderersRugbyARossetta?authuser=0&feat=directlink

Gli amici irlandesi sono poi stati premiati domenica 14 allo stadio Muccinelli durante il primo memorial Gianmaria Esposito, manifestazione di minirugby al quale hanno partecipato le squadre di Parma, Pieve di Cento, Bologna Lions, Bologna 1928,  Imola, Lugo, Alfonsine, Faenza, Ravenna, Forli, Cesena, Old Cesena e Rimini.

Più di 300 bambini di età dai 6 ai 12 anni, accompagnati dai genitori che hanno dato vita ad una bellissima giornata di sport con la “S” maiuscola, dove non c’è violenza, non c’è doping e alla fine tutti assieme a mangiare pasta, pizza e birra di Kulmbach ( altra città gemellata con Lugo)

https://picasaweb.google.com/108307457360107587732/MemorialEsposito2013?authuser=0&feat=directlink

Martedì 16 all’insegna della cultura. La squadra è stata ospite del Liceo scientifico di Lugo e i suoi componenti  hanno interagito con gli studenti in una serie di botta e risposta parlando di sport ed anche alcune domande curiose sulle abitudini irlandesi.

Tra l’altro due degli atleti sono anche insegnanti e sono state gettate le basi per possibili scambi scolastici futuri.

Non poteva mancare la visita al museo Baracca dove il gruppo ha ricevuto il saluto del Sindaco Raffaele Cortesi .

Una passeggiata nel Pavaglione, una breve visita al teatro Rossini e la consegna di un dono per l’amministrazione comunale nelle mani dell’assessore Marco Scardovi, sono stati gli atti finali di questi giorni intensi che speriamo siano solo l’inizio di una lunga tradizione.

https://picasaweb.google.com/108307457360107587732/WexfordWanderersAlLiceoEMuseoBaracca?authuser=0&feat=directlink

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.