I risultati del primo meeting delle Associazioni per i Gemellaggi

L’incontro, dove erano rappresentati quasi tutti i comuni della provincia di Ravenna più qualche comune delle provincie confinanti, ha dato buoni frutti:

Conoscenza e visibilità. Le associazioni del territorio si sono conosciute e hanno conosciuto i soggetti che si occupano di gemellaggi come ad esempio l’AICCRE. Ora c’è la consapevolezza dell’esistenza reciproca e tutti sanno come contattare tutti. La locandina dell’ evento , il percorso che ha portato alla sua realizzazione, e questa relazione, sono stati diffusi presso tutte gli enti locali della Romagna suscitando interesse ed apprezzamento.

Proposte concrete. AICCRE, attraverso il suo segretario Centurio Frignani ha proposto l’ufficializzazione di una rete per i gemellaggi della Romagna attraverso un documento sottoscritto dai presidenti delle associazioni.
La Provincia di Ravenna attraverso Alberto Rebucci ha espresso la volontà di coinvolgere le associazioni per i gemellaggi in un progetto organizzativo che nascerà tra pochi mesi e in un evento inerente all’ingresso della Croazia nell’Unione europea.

Dalle associazioni sono partite le idee per una festa della rete dei gemellaggi della Romagna, un meeting delle famiglie che ospitano amici stranieri.

Collaborazione tra Associazioni. Proprio in coincidenza del meeting, la città di Lugo stava ospitando una delegazione di autorità della città gemellata di Wexford. Il sindaco Jim Allen è intervenuto al meeting e, dopo che tutti i partecipanti si sono presentati, lui stesso ha presentato la sua città, le opportunità di accoglienza turistica e la volontà di avviare degli scambi con il territorio romagnolo. In questo caso la città di Lugo si è messa a disposizione come gateway o porta di comunicazione bidirezionale tra l’Irlanda ed comuni della nostra zona, se la stessa operazione fosse portata avanti con le altre città gemellate ( solo tra i presenti ne abbiamo contate più di 50 ) , possiamo ipotizzare che nascerebbero delle opportunità in quantità esponenziale.
La prova è stata reale e concreta, grazie alle associazioni delle rispettive città, nel pomeriggio Jim Allen è stato ricevuto dal vicesindaco di Ravenna Mengozzi e il lunedì mattina dal sindaco di Brisighella Missiroli, dai quali il sindaco di Wexford ha ricevuto informazioni e la testimonianza che in questa area geografica ci sono enormi opportunità per i turisti ma anche per gli sportivi, le imprese, gli appassionati di storia , di arte , ecc.

Lo sport. Uno degli strumenti di aggregazione e socializzazione più potenti è l’attività sportiva. Ci sono già esempi di scambi internazionali basati sullo sport, ad esempio proprio a Lugo ogni anno si svolge un torneo internazionale di pallavolo femminile under 18 al quale partecipano quasi 100 ragazze che provengono dalle città gemelle e altri paesi europei, dalla città Irlandese di Wexford sono arrivati recentemente una squadra di Rugby ed un gruppo di cicloturisti. Pensando alla possibilità che può offrire una rete di associazioni, è lecito sognare un evento dove ogni comune invita sportivi dalle rispettive città gemelle arrivando ad un grande risultato con un minimo sforzo da parte i ciascuno.

La scuola. E’ stata segnalata la possibilità di collaborare con il polo universitario di Forlì. E’ stata proposta la costruzione di un database di insegnanti di lingua che possano dare o vogliano ricevere aiuto. Lodevole l’iniziativa del comitato di Fusignano che finanzia borse di studio per studenti in difficoltà che vogliano imparare le lingue straniere.

Il futuro ( anche quello dei gemellaggi ) passa attraverso i giovani, coinvolgere le scuole è fondamentale.

Le nostre associazioni possono fornire agli istituti ed alle famiglie un aiuto prezioso ad esempio per organizzare soggiorni studio o stage estivi, la rete delle associazioni potrebbe offrire la propria collaborazione agli uffici scolastici provinciali.

Progettazione Comunitaria coordinata. I bandi europei sono croce e delizia per le nostre associazioni. Si apre ora una nuova opportunità per ottimizzare tempo e competenze, in collaborazione con AICCRE e i referenti comunali per la progettazione europea, es. Maurizio Cortesi per il Comune di Ravenna, idem a Faenza, etc.). Già una prima tappa sarà il corso che l’AICCRE ha organizzato per la mattina del 17 maggio a Bologna.

Comunicazione. Per dare forza alla rete che intendiamo costruire serve un portale che racchiuda in un unico spazio i contatti ed i link delle associazioni per i gemellaggi. Un esempio primordiale è il link che abbiamo inserito nella homepage della associazione di Lugo http://batchgeo.com/map/2589ac82a94b557069f2df60b283c33c Serve inoltre un’agenda condivisa on-line di eventi nella quale tutti possano essere presenti e dalla quale tutti possano attingere informazioni senza creare un giro vizioso di mailing che finirebbe con intasare le caselle di posta. Un passo successivo potrebbe essere quello di fare e-commerce dei nostri prodotti delle offerte turistiche, etc..

Tavolo Economico. L’esperienza di Russi è significativa. Hanno canalizzato le informazioni e le possibili azioni di scambio congiunte da e per i comuni gemellati, integrando diverse anche offerte fra loro (richieste di mano d’opera, scambi di know how, import/export di prodotti e servizi, etc.). Una testimonianza concreta del ruolo che le Associazioni per i Gemellaggi possono svolgere, in collaborazione con la comunità e le istituzioni, una espressione di volontariato che non è solo turismo e folklore ma può essere anche sostegno e sviluppo.

Andiamo avanti. Gli incontri preparatori e le poche ore del meeting non hanno certamente esaurito gli argomenti di dialogo e questo mio riassunto non poteva certo essere esaustivo.
In conclusione dei lavori e nata quindi la volontà di continuare il percorso e di incontrarci di nuovamente presso l’associazione gemellaggi di Faenza a giugno alle ore 20:45. Come sempre l’incontro è aperto a tutti e la data esatta verrà confermata il prima possibile.

Alcune foto del meeting:

https://picasaweb.google.com/108307457360107587732/MeetingGemellaggiRomagna?authuser=0&feat=directlink

Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno reso possibile il meeting e hanno creduto in questo progetto.

Il Presidente – Fabrizio Lolli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.